Calendario Missionario 2018

Memoria di evangelizzatori ed evangelizzatrici, martiri, santi, fondatori e altri personaggi che hanno marcato la storia; date, giornate e avvenimenti significativi, attinenti alla vita e storia della Missione in tutto il mondo
GENNAIO 2018
- 1/1/2018: Festa di S. Maria, Madre di Dio. - Capodanno. –  Giornata Mondiale della Pace. Tema per il 2018: «Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace».
- 2/1: Ss. Basilio Magno (330-379) e Gregorio Nazianzeno (330-389), due intimi amici, vescovi e dottori della Chiesa.
- 2/1: B. Maria Anna Soureau-Blondin (1809-1890), religiosa canadese, fondatrice, educatrice di bambini poveri e contadini.
- 3/1: Santissimo Nome di Gesù, che tutti i popoli sono chiamati a conoscere e venerare (cfr. Fil 2,9-11).
- 3/1: S. Kuriakose (Ciriaco) Elia Chavara (India, Kerala 1805-1871), sacerdote di rito siro-malabarese, devoto della Sacra Famiglia, cofondatore della congregazione missionaria dei Carmelitani di Maria Immacolata.
- 4/1: S. Elisabetta Anna Seton (New York 1774-1821), sposa, madre, vedova, convertita dal protestantesimo; fondò le Suore della Carità, la prima congregazione femminile americana.
- 5/1: S. Giovanni Nepomuceno Neumann (1811-1860), nacque in Boemia, emigrò negli USA, dove divenne religioso nella congregazione dei Redentoristi, sacerdote e vescovo di Filadelfia; lavorò specialmente per gli emigranti e i giovani.
- 6/1: Festa dell’Epifania del Signore, Salvatore di tutti i popoli, vicini e lontani. – In molti paesi si celebra la Giornata dell’Infanzia Missionaria (Giornata missionaria dei ragazzi).
- 6/1: S. Andrea Bessette (1845-1937), canadese, religioso fratello della Santa Croce, per 40 anni portinaio del Collegio; si adoperò per far costruire il famoso santuario di S. Giuseppe a Montreal. Alla sua morte ci fu lutto nazionale.
- 7/1: Festa del Battesimo del Signore Gesù: si mise in coda come tutti gli altri peccatori; risalendo dalle acque, portava su di sé il mondo.
- 7/1: Natale del Signore nelle Chiese Cattoliche Orientali e nelle Chiese Ortodosse.
- 7/1: S. Raimondo di Peñafort (1175-1275), domenicano spagnolo di Catalunya, insigne giurista, gran collaboratore di Papi, maestro generale dell’Ordine dei Domenicani, esimio per scienza e santità di vita.
- 8/1: Ricordo di Lord Paden-Powell (1857-1941), tenente generale dell’esercito britannico, operò in India, Sudafrica e Kenya; scrittore e artista, fondatore del movimento internazionale Scout.
- 9/1: Ven. Paolina Maria Jaricot (Lione 1799-1862), laica francese, promosse lo spirito e la collaborazione missionaria fra le colleghe di lavoro e fondò l’Opera della Propagazione della Fede.
- 10/1: B. Anna degli Angeli Monteagudo (1602-1686), monaca domenicana per quasi 70 anni nel Monastero di S. Caterina ad Arequipa (Perù), donna insigne per santità e buon consiglio.
- 11/1: S. Paolino di Aquileia (730-802), vescovo, teologo e missionario nell’Europa centrale.
- 12/1: S. Margherita Bourgeoys (1620-1700), nata in Francia e missionaria in Canada, fondatrice, si dedicò all’assistenza degli emigranti, soldati e giovani; morì a Montreal.
- 12/1: B. Nicola Bunkerd Kitbamrung (1895-1944), sacerdote tailandese e martire a Tomhom, presso Bangkok; eccellente predicatore del Vangelo, messo in carcere durante una persecuzione, si dedicò alla cura dei malati e rimase contagiato da tubercolosi.
- 13/1: S. Ilario di Poitiers (ca. 310-367), dottore della Chiesa; fu detto “Atanasio dell’Occidente” per la tenace opposizione all’arianesimo, per cui soffrì la persecuzione e l’esilio.
- 14/1: Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, sul tema: “Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati”.
- 14/1: B. Odorico da Pordenone (1265-1331), sacerdote francescano, missionario fra i tartari, gli indiani, i cinesi, fino a Kambalik, capitale della Cina, convertendo molti alla fede di Cristo.
- 14/1: B. Devasahayam (Lazzaro) Pillai (India, 1712-1752), laico sposato, induista. La sua conversione al cristianesimo non fu ben vista, per cui fu minacciato, torturato, ucciso.
- 14/1: B. Pietro Donders (1805-1887), sacerdote redentorista olandese, missionario per 45 anni  nella Guyana Olandese (Surinam), dedicandosi specialmente ai lebbrosi a Batavia.
- 15-22/1: Viaggio Apostolico di  Papa Francesco in Cile e in Perù.
- 15/1: S. Francesco Fernández de Capillas (1607-1648), sacerdote domenicano spagnolo, missionario nelle Filippine e poi in Cina, dove fu ucciso dai tàrtari Manciù. È considerato il protomartire della Cina. Fu canonizzato assieme a numerosi altri martiri della Cina il 1°/10/2000.
- 15/1: S. Arnoldo Janssen (1837-1909), fondatore della Società del Verbo Divino, delle Serve dello Spirito Santo e delle Serve dello Spirito Santo dell’Adorazione perpetua.
- 15/1: Nascita di Martin Luther King ad Atlanta, USA, (1929): leader dei diritti civili, integrazione razziale e “nonviolenza attiva”. Premio Nobel della Pace (1964), assassinato il 4/4/1968.
- 15/1: Ricordo di Olivier Clément (1921-2009), laico francese, battezzato nella Chiesa ortodossa, scrittore e promotore del dialogo ecumenico; fu uno degli osservatori laici nel Concilio Vaticano II.
- 16/1: Ss. Berardo ed altri quattro francescani, mandati da S. Francesco in Marocco a predicare il Vangelo ai musulmani; furono uccisi (+1226) per ordine di un capo islamico.
- 16/1: S. Giuseppe Vaz (1651-1711), sacerdote dell’Oratorio di S. Filippo Neri, nato a Goa (India), dove fondò l’Oratorio; fu un missionario instancabile in India e Sri Lanka; canonizzato da Papa Francesco in Sri Lanka (2015).
- 17/1: S. Antonio abate (+356), chiamato “padre dei monaci” in Egitto e difensore della fede.
- 17/1: Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei.
- 18-25/1: Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani. L’unità della Chiesa è finalizzata alla missione: uniti “affinché il mondo creda” (Gv 17,21). - Tema per il 2018: “Potente è la tua mano, Signore” (Es 15,6)
- 20/1: B. Cipriano Michele Iwene Tansi (1903-1964), sacerdote diocesano di Onitsha (Nigeria) e poi monaco trappista, iniziatore di tale vita contemplativa per l’Africa.
- 20/1: Memoria di P. Alessandro Valignano (1539-1606), gesuita italiano, missionario in Asia, abile visitatore generale, organizzatore e animatore dei gesuiti in Estremo Oriente (India, Giappone, Cina,...), morto a Macao; fu ispiratore e promotore di una creativa metodologia missionaria di inculturazione e dialogo.
- 20/1: Ricordo di Khan Abdul Ghaffar Khan (Pakistan, 1890-1988), mussulmano, guida politico e spirituale della nonviolenza, amico di Gandhi, attivista per l’indipendenza del Pakistan dalla Gran Bretagna.
- 22/1: S. Vincenzo Pallotti (1795-1850), fondatore dei Pallottini/e, promotore delle missioni e dell’apostolato dei laici, chiamato da Pio XI “Precursore dell’Azione Cattolica”.
- 22/1: B. Laura Vicuña, nata in Cile e morta in Argentina all’età di 13 anni (+1904). Offrì la sua vita per la conversione della mamma.
- 22/1: Memoria dell’Abbé Pierre (1912-2007), sacerdote francese, promotore di pace e solidarietà, fondatore delle comunità Emmaus.
- 23/1: S. Ildefonso, vescovo di Toledo (607-667), scrittore sacro; diede solidità alla Chiesa in Spagna, promuovendo la liturgia e la devozione mariana.
- 23/1: S. Marianne Cope (1838-1918), religiosa francescana tedesca, emigrò in USA e fu missionaria per decine d’anni fra i lebbrosi delle isole Hawai e a Molokai.
- 24/1: S. Francesco di Sales (1567-1622), vescovo di Ginevra, dottore della Chiesa, pastore di anime, scrittore, evangelizzatore e fondatore. È il patrono dei giornalisti.
- 25/1: Conversione di San Paolo, apostolo delle genti. Sulla strada di Damasco è nato non solo un cristiano, ma il più grande missionario. – In questo giorno (1959), nella Basilica di S. Paolo il Papa Giovanni XXIII diede il primo annuncio del Concilio Vaticano II.
- 26/1: Ss. Timoteo e Tito, collaboratori di S. Paolo, vescovi, rispettivamente, di Efeso e di Creta.
- 26/1: B. Gabriele Allegra (1907-1976), francescano siciliano, missionario in Cina, dove tradusse la Bibbia in cinese e coltivò un’intensa attività ecumenica; morì a Hong Kong.
- 27/1: S. Angela Merici (1474-1540), fondatrice della Compagnia di Santa Orsola (Orsoline), pioniere fra le donne di vita consacrata nel mondo, al di fuori dei tradizionali monasteri conventuali.
- 27-1: B. Giovanni Schiavo (1903-1967), missionario dei Giuseppini del Murialdo; da giovane prete, partì da Vicenza (Italia) per il Brasile, dove lavorò con zelo per 36 anni al servizio di varie comunità cristiane e nella formazione dei religiosi e religiose, fino alla sua morte a Caxias do Sul.
- 27/1: Giornata della memoria della Shoah.
- 28/1: S. Tommaso d’Aquino (1225-1274), domenicano italiano, filosofo, teologo e dottore della Chiesa; la sua Summa contra Gentiles è uno dei primi manuali per missionari fra i non cristiani, in particolare i musulmani.
- 28/1: Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra, fondata da Raoul Follereau nel 1954.
- 29/1: S. Giuseppe Freinademetz (1852-1908), ladino dell’Alto Adige italiano, religioso della Società del Verbo Divino, missionario in Cina. Diceva: “La carità è il linguaggio che tutti i popoli comprendono”.
- 30/1: Memoria di Mohandas Karamchand Gandhi (1869-1948), detto il “Mahatma” (l’anima grande) dell’India; con il metodo della “nonviolenza attiva”, obbligò l’Inghilterra a concedere l’indipendenza all’India (1947); fu assassinato a Delhi.
- 31/1: S. Giovanni Bosco (1815-1888), fondatore della famiglia Salesiana; inviò i primi missionari salesiani in Patagonia (Argentina).
- 31/1: B. Candelaria di S. Giuseppe (Susanna Paz-Castillo Ramírez), nata e vissuta in Venezuela (1863-1940), fondatrice di una congregazione al servizio di malati e bisognosi. 

FEBBRAIO 2018

- 1/2: B. Luigi Variara (1875-1923), missionario salesiano italiano, che visse fra i lebbrosi e morì a Cúcuta (Colombia).

- 1/2: Signora Leymah Roberta Gbowee (nata in Liberia, 1972), attivista per la pace in Liberia con la prassi della nonviolenza, guida del movimento delle donne per la pace, premio Nobel per la Pace (2011).

- 2/2: Presentazione del Signore Gesù, proclamato come “salvezza preparata davanti a tutti i popoli, luce per illuminare le genti” (Lc 2,31-32). – Giornata Mondiale della Vita Consacrata.

- 2/2: Ven. Francesco Maria Paolo Libermann (Francia, 1802-1852), nato in una famiglia ebrea, divenne cattolico e sacerdote; unì insieme due istituti e diresse la nuova Congregazione dello Spirito Santo, inviando missionari ad Haiti, in Africa e nei possedimenti francesi.

- 2/2: S. Giovanni Teofano Vénard (1829-1861), sacerdote della Società per le Missioni Estere di Parigi (MEP), martire ad Hanoi (Vietnam). Le sue lettere ispirarono anche S. Teresa di Lisieux nell’amore e dedizione per le missioni.

- 2/2: B. Benedict S. T. Daswa (1946-1990), primo martire sudafricano; sposo e padre di 8 figli, insegnante e catechista volontario, fu ucciso per aver rifiutato di collaborare a una pratica di stregoneria tradizionale.

- 3/2: B. Maria Elena Stollenwerk (+1900): assieme a S. Arnoldo Janssen (15/1) e alla B. Jozefa Stenmanns (20/5) fondò a Steyl (Olanda) le Missionarie Serve dello Spirito Santo.

- 4/2: S. Giovanni de Brito (1647-1693), missionario gesuita portoghese, operò molte conversioni e morì martire in India.

- 4/2: Nel 1794 ad Haiti fu approvata la prima legge che aboliva la schiavitù in America Latina/Caraibi.

- 5/2: B. Justo Takayama Ukon (Giappone, 1552-1615), battezzato a 12 anni; fu uomo politico, nobile feudatario e militare. Quando il cristianesimo venne bandito, egli non rinunciò alla sua fede, preferì perdere proprietà, cariche e onori. Con altri 300 cristiani fuggì a Manila, ove presto morì questo nuovo Beato (dal 2017) “samurai di Cristo”.

- 5/2: Memoria di P. Pedro Arrupe (1907-1991), missionario e medico in Giappone, soccorse le vittime della bomba atomica su Hiroshima (1945); superiore generale dei gesuiti (1965-1983), considerato come il “rifondatore della Compagnia alla luce del Concilio”; promosse il documento dei gesuiti su “fede e giustizia” (1975), che ebbe un’ampia risonanza ecclesiale in diocesi e Istituti.

- 6/2: Ss. Paolo Miki, gesuita giapponese, e 25 compagni (gesuiti, francescani e laici), martirizzati-crocifissi a Nagasaki (Giappone) il 5.2.1597.

- 6/2: S. Matteo Correa Magallanes (1866-1927), sacerdote messicano, martirizzato perché si rifiutò di rivelare un segreto di confessione.

- 8/2: S. Giuseppina Bakhita (Darfur, Sudan 1869 - 1947 a Schio, Vicenza); a nove anni fu rivenduta cinque volte come schiava sui mercati sudanesi; liberata e portata in Italia, fu battezzata e divenne religiosa canossiana, ricca in santità. È un esempio di umiltà, fedeltà e perdono.

- 8/2: Giornata Internazionale (dal 2014) di Preghiera e Riflessione contro la tratta di persone.

- 9/2: S. Michele Febres Cordero (1854-1910), ecuadoriano, dei Fratelli delle Scuole Cristiane.

- 10/2: S. José Sánchez del Río (Sahuayo, Messico 1913-1928), adolescente (quasi 15 a.) e martire; amante di Cristo Re e della Madonna, fu torturato ed ucciso durante la persecuzione anti-cattolica.

- 10/2: B. Luigi Stepinac (1898-1960), arcivescovo di Zagabria (Croazia), difensore della fede, libertà religiosa e dignità umana, sotto il regime comunista in Iugoslavia.

- 10/2: Memoria del Papa Pio XI (Achille Ratti, +1939), che diede un grande impulso all’attività missionaria, con numerose iniziative e importanti documenti.

- 11/2: Madonna di Lourdes (apparizioni nel 1858). – Giornata Mondiale del Malato.

- 11/2: Anniversario della creazione dello Stato della Città del Vaticano (1929).

- 11/2: Papa Benedetto XVI comunicò (2013) la sua decisione di rinunciare al pontificato; dalle 8 di sera del 28/2/2013 divenne Papa emerito.

- 12/2: Ss. Saturnino, sacerdote, e 48 laici nordafricani martiri (+304, Abitine, Cartagine), che dichiararono davanti al proconsole romano: “Senza la domenica non possiamo vivere”.

- 14/2: Mercoledì delle Ceneri. Da sempre la Chiesa, durante la Quaresima, invita ad accompagnare le opere di digiuno, preghiera ed elemosina con gesti di solidarietà e di missione.

- 14/2: Ss. Cirillo, monaco (+Roma 869), e Metodio, vescovo (+885), due fratelli, nati a Salonicco; divennero evangelizzatori dei popoli slavi e danubiani. Sono compatroni d’Europa.

- 15/2: S. Claudio La Colombière (1641-1682), gesuita francese, promotore della devozione al Cuore di Cristo, assieme a S. Margherita M. Alacoque.

- 15/2: Memoria del P. José de Acosta (+1600), missionario gesuita spagnolo in Perù, studioso e difensore della cultura indigena; ebbe un ruolo importante nel III Concilio di Lima (1582-1583).

- 15/2: Molti buddisti, jainisti e sikh commemorano la morte di Buddha e il suo ingresso nel Nirvana. (Altre tradizioni buddiste lo ricordano l’8/2).

- 16/2: B. Giuseppe Allamano (1851–1926), sacerdote italiano, fondatore degli Istituti dei Missionari e delle Missionarie della Consolata (Santuario mariano di Torino).

- 16/2: Vari Popoli dell’Estremo Oriente (Cina, Corea, Vietnam...) festeggiano il TET, o capodanno lunare: ringraziamento al Cielo, famiglia, lavoro, pace e armonia sono i valori universali che si celebrano in questa lieta festività tradizionale, che dura vari giorni.

- 17/2: Ss. Sette Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria (Firenze, s. XIII), mendicanti e missionari.

- 17/2: S. Pietro Yu Chong-nyul, nord-coreano, padre di famiglia, ucciso a Pyongyang (+1866), perché una notte fu sorpreso in casa di un catechista leggendo il Vangelo. È uno dei 103 Santi Martiri coreani (memoria il 20/9).

- 18/2: I Domenica di Quaresima.

- 18/2: S. Francesco Régis Clet (1748-1820), sacerdote francese della Congregazione della Missione, missionario per 30 anni in Cina e martire.

- 18/2: S. Alberico Crescitelli (1863+1900), sacerdote del PIME, missionario in Cina e martire (21/7) nella rivolta dei boxers. Lo si celebra oggi nell’anniversario della sua beatificazione.

- 20/2: Giornata Mondiale della Giustizia Sociale, istituita dall’ONU (2007) per promuovere la giustizia sociale a livello mondiale, per assicurare un mondo più giusto ed equo per tutti.

- 22/2: Festa della Cattedra di S. Pietro e del Papa, in quanto vicario di Cristo e di Pietro, chiamato a presiedere nella carità, per il servizio dell’unità nella Chiesa e della missione nel mondo.

- 22/2: B. Diego Carvalho (1578-1624), sacerdote gesuita portoghese, missionario in Cocincina (Vietnam) e più tardi in Giappone, martire a Sendai, assieme a molti altri compagni.

- 22/2: Servo di Dio Luigi Giussani (Milano, 1922-2005), sacerdote, teologo, educatore, scrittore, fondatore del movimento cristiano e culturale “Comunione e Liberazione”.

- 23/2: S. Policarpo (+ca. 155), discepolo di S. Giovanni apostolo, vescovo di Smirne, ultimo dei Padri Apostolici.

- 23/2: B. Giuseppina Vannini (1859-1911), religiosa italiana, che, assieme al sacerdote camilliano B. Luigi Tezza, fondò la congregazione delle Figlie di S. Camillo, per il servizio ai malati.

- 23/2: Memoria del P. Teofilo Verbist (1823-1868), sacerdote belga, che fondò a Scheut, sobborgo di Bruxelles, la Congregazione dell’Immacolato Cuore di Maria (CICM) soprattutto per le missioni in Cina. Nel 1865 partì per la Mongolia, prima missione dell’Istituto, e tre anni dopo morì di tifo. La Congregazione si estese poi all’Africa (Congo, Camerun…), America e altri paesi in Asia.

- 24/2: B. Ascensión Nicol Goñi (1868-1940), religiosa spagnola, cofondatrice delle Missionarie Domenicane del SS.mo Rosario, con carisma missionario ed educativo.

- 25/2: S. Valburga (710ca.-779), di origine inglese, sorella dei Ss. Villibaldo e Vinebaldo. Fece parte del gruppo di monache e monaci che aiutarono S. Bonifacio ad evangelizzare la Germania. Fu badessa di due monasteri ad Heidenheim (Germania).

- 25/2: B. Sebastiano Aparicio (+1600), che passò dalla Spagna al Messico, da sposato a vedovo, da ricco a frate laico francescano; morì quasi centenario a Puebla (Messico).

- 25/2: Ss. Luigi Versiglia, vescovo, e Callisto Caravario, salesiani italiani, martirizzati nel 1930 nella provincia del Guandong, Cina.

-25/2: B. Regina M. Vattalil (1954-1995), religiosa del Kerala (India) e martire; fu missionaria fra le popolazioni povere nel nord del Paese, avviò programmi di sensibilizzazione fra i contadini ‘fuori casta’ dei villaggi per difenderli dallo sfruttamento dei proprietari e usurai. Costoro non gradirono l’attività della buona “suora del sorriso”, e un giovane la uccise a coltellate.

- 26/2/1885: Data importante per la storia del colonialismo e delle missioni in Africa: terminò la Conferenza di Berlino (1884-1885), dove le potenze europee si spartirono il continente africano.

-27/2: B. Carità (Carolina) Brader (1860-1943), religiosa svizzera, missionaria in Ecuador e in Colombia, fondatrice; seppe conciliare vita contemplativa e attività missionaria.

- 28/2: S. Augusto Chapdelaine, sacerdote della Società delle Missioni Estere di Parigi (MEP), martire (+1856) a Xilinxian, provincia di Guangxi (Cina).

MARZO 2018

- 1°/3: Nascita della CLAR (1959, Confederazione Latinoamericana dei Religiosi), con sede a Bogotà (Colombia): un’istituzione altamente meritoria per l’impulso, coordinamento, missione e inculturazione della Vita Consacrata.

- 2/3: B. Engelmar Unzeitig (1911-1945), dei Missionari di Mariannhill, conosciuto anche come “il Massimiliano Kolbe dei tedeschi”. Morì martire della carità nel campo di concentramento di Dachau (Germania).

- 3/3: Bb. Liberato Weiss, Samuele Marzorati e Michele Pio Fasoli da Zerbo, sacerdoti francescani, lapidati e martirizzati (+1716) a Gondar (Etiopia).

- 3/3: S. Caterina Drexel (morta a Filadelfia, USA, 1955), fondatrice; elargì la sua ricca eredità a favore di indigeni e afroamericani, aprendo per loro una sessantina di scuole e missioni.

- 6/3: S. Olegario di Tarragona (Spagna, +1137), vescovo di Barcellona e di Tarragona, allorché questa antica sede fu liberata dalla dominazione dei Mori.

- 7/3: Ss. Perpetua e Felicita, martirizzate a Cartagine (+203), sotto l’imperatore Settimio Severo.

- 7/3: B. Giuseppe Olallo Valdés (1820-1889), cubano, religioso dell’Ordine Ospedaliero di S. Giovanni di Dio (‘Fatebenefratelli’), sempre attento ai sofferenti e bisognosi.

- 8/3: S. Giovanni di Dio (1495-1550), religioso portoghese, fondatore dell’Ordine dei Fratelli Ospedalieri (i ‘Fatebenefratelli’), protettore degli ospedali, patrono dei malati e degli infermieri.

- 8/3: Giornata Internazionale della Donna; fu istituita nel 1910 e divenne Giornata ONU nel 1975.

- 9/3: Ss. Quaranta Soldati cappàdoci, martirizzati a Sebaste (Armenia, +320).

- 9/3: S. Domenico Savio, ragazzo educato da S. Giovanni Bosco e morto a 14 anni (+1857).

- 10/3: S. Giovanni Ogilvie (Scozia, 1579-1615), sacerdote gesuita, martire, il primo santo scozzese canonizzato dopo la Riforma.

- 10/3: B. Elia del Soccorso Nieves del Castillo, sacerdote agostiniano, martirizzato a Cortázar (Messico, +1928), assieme ad altri durante la persecuzione.

- 12/3: S. Luigi Orione (1872-1940), sacerdote italiano, fondatore della Piccola Opera della Divina Provvidenza e di alcune Congregazioni religiose per l’assistenza ai più bisognosi.

- 12/3: Memoria del P. Francesco Saverio Truong Buu Diep (1897-1946), sacerdote del Vietnam meridionale, ucciso dai comunisti a Tac Say, insieme a 30 parrocchiani. Invitato dai superiori ad abbandonare la parrocchia per mettersi in salvo, rispose: “Vivo con la mia gente e morirò tra loro”.

- 13/3: Anniversario dell’elezione di Papa Francesco (2013); 19/3: inizio solenne del Pontificato.

- 13/3: B. Dulce Lopes Pontes de Souza Brito (Salvador di Bahia, 1914-1992), religiosa brasiliana, che consacrò tutta la sua vita al servizio dei poveri e degli operai.

- 14/3: Serva di Dio Chiara Lubich (1920-2008), laica italiana, fondatrice del Movimento dei Focolari, per l’unione e la pace nella famiglia, tra le generazioni, tra i popoli e le religioni; per “costruire la pace attraverso la fiducia”.

- 15/3: S. Luisa de Marillac (1591-1660), francese, vedova, fondatrice, assieme a S. Vincenzo de’ Paoli, delle Figlie della Carità.

- 15/3: ‘Compleanno’ di S. Daniele Comboni (1831-1881): nacque a Limone sul Garda (Brescia) e morì a Khartoum (Sudan), come vescovo Vicario apostolico dell’Africa Centrale.

- 15/3: B. Artemide Zatti (1880-1951), laico salesiano italiano, medico missionario in Patagonia (Argentina).

- 16/3: S. Giuseppe Gabriele Brochero (1840-1914), sacerdote argentino, pastore esemplare e viaggiatore instancabile: a dorso di mula (lo chiamavano “el cura gaucho”) visitava casa per casa i suoi fedeli in regioni lontane. Morì cieco e lebbroso.

- 17/3: S. Patrizio (385-461), nato in Inghilterra, divenne il grande missionario ed evangelizzatore dell’Irlanda; fu vescovo di Armagh ed è patrono dell’Irlanda.

- 18/3: S. Cirillo (+386), vescovo di Gerusalemme, noto per le sue catechesi; fu spesso perseguitato dagli ariani.

- 19/3: S. Giuseppe, uomo “giusto” (Mt 1,19), sposo della Beata Vergine Maria, padre putativo di Gesù, Patrono della Chiesa universale.

- 20/3: B. Francesco Palau y Quer (1811-1872), sacerdote spagnolo dei carmelitani scalzi; fu vittima di varie persecuzioni, fondatore, dedito alle missioni popolari.

- 20/3: B. Vincenzo (Kolë) Prennushi (+1949), francescano albanese, arcivescovo di Durazzo, martirizzato dai comunisti in Albania assieme ad altri 37 martiri, beatificati a Scutari nel 2016.

- 21/3: Giornata Internazionale (ONU) per l’eliminazione della Discriminazione Razziale.

- 22/3: Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita dall’ONU (1992).

- 23/3: S. Turibio Alfonso di Mogrovejo (1538-1606), spagnolo; era ancora laico quando fu nominato arcivescovo di Lima (Perù); fu strenuo difensore degli ‘indios’. È il patrono dell’Episcopato latinoamericano.

- 24/3: B. Oscar Arnulfo Romero Galdámez (1917-1980), martire, arcivescovo di San Salvador (El Salvador), coraggioso difensore del suo popolo oppresso e povero, ucciso mentre stava celebrando la S. Messa. – Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei Missionari Martiri.

- 25/3: Annunciazione del Signore, per mezzo dell’angelo Gabriele a Maria: “E il Verbo si fece carne” (Gv 1,14). - Giornata mondiale della gioventù (celebrazione nelle diocesi).

- 25/3: S. Maria Alfonsina Danil Ghattas (1843-1927), nata a Gerusalemme e vissuta in Palestina, fondatrice. Canonizzata da Papa Francesco (2015), che disse: fu “testimone di mitezza e di unità”.

- 26/3: 51° Anniversario dell’enciclica Populorum Progressio di Paolo VI (1967), sullo sviluppo integrale della persona e lo sviluppo solidale dei popoli.

- 27/3: S. Ruperto (+ ca. 718), di origine irlandese, fu grande evangelizzatore della Baviera e vescovo di Salisburgo.

- 27/3: Ven. P. Giuseppe Ambrosoli (1923-1987), comboniano italiano, medico missionario in Uganda. Le sue virtù eroiche sono state riconosciute dal Papa nel 2015.

- 28/3: B. Cristoforo Wharton (+1600); 29/3: B. Giovanni Hambley (+1587); 31/3: B. Cristoforo Robinson (+1597) ed altri sacerdoti inglesi martirizzati sotto Elisabetta I, regina d’Inghilterra.

- 30/3: Venerdì Santo. - Colletta per le opere della Terra Santa

- 30/3: S. Ludovico da Casoria (Arcangelo) Palmentieri (Napoli 1814-1885), francescano, educatore; assieme ad altri operò attivamente per il riscatto di ragazzi africani dalla schiavitù.

- 30/3: S. Leonardo Murialdo (1828-1900), sacerdote di Torino, educatore, fondatore dell’Istituto dei ‘Giuseppini’ per formare ragazzi poveri, per mezzo di scuole, formazione al lavoro, case famiglia.

- 31/3/1767: Ricordo dell’Espulsione dei Gesuiti dalla Spagna, dal Portogallo e dalle rispettive colonie in America Latina. Sei anni più tardi (1773), ci fu la soppressione della Compagnia di Gesù, Ordine benemerito per l’evangelizzazione nel mondo intero.